Riscoprire il «Noi» in politica. Nasce il Centro studi Oikos

da http://www.indygesto.com
Rassegna Stampa del 23 Maggio 2020

Articolo: Riscoprire il «Noi» in politica. Nasce il Centro studi Oikos – da L’IndYgesto

Oltre settanta studiosi, italiani e stranieri, a confronto sui temi della comunità e dell’appartenenza nell’iniziativa scientifica di Spartaco Pupo

Voglia di casa. Che in politica, soprattutto nella politica alta, si traduce anche con voglia di comunità.

Non è un gioco di parole, ma serve a spiegare i contenuti e gli scopi di Oikos-Centro studi sul Noi politico, un centro di ricerca indipendente fondato e diretto da Spartaco Pupo, docente di Storia delle dottrine politiche presso l’Università della Calabria,

Il logo di Oikos

Oikos, in greco significa casa, nella duplice accezione di luogo abitato e di cerchia. Un posto fisico, ma anche degli affetti e delle passioni: un posto in cui si definisce l’identità, individuale e di gruppo, e si crea l’appartenenza.

Non a caso, il soggetto delle ricerche e dell’impegno di questo gruppo è la comunità, intesa come forma di aggregazione naturale (la famiglia) e spontanea (partiti, sindacati e associazioni) che diventa il corpo intermedio tra l’individuo e la nazione.

In altre parole, non c’è un Io senza un Noi,

Alle attività del Centro, di cui è segretaria Iolanda Cuomo, partecipano settanta esponenti del mondo accademico, italiano e internazionale, che tenteranno di rispondere alle seguenti domande: perché è così facile, in politica, invocare spesso la sovranità dell’Io e idealizzare acriticamente Loro (o gli Altri) ma riesce così difficile riconoscersi nel Noi? È ancora possibile, nell’era della globalizzazione, dialogare con mondi altri, apprezzandone le differenze di linguaggio e mentalità ma astraendosi dal Noi nazionale? Si può parlare di un progressivo declino della sfera del Noi, perché disdegnata, rimossa o biasimata, nel mondo moderno e contemporaneo?

Spartaco Pupo

Oikos si avvale di due prestigioso comitati scientifici, uno italiano e uno internazionale, di un gruppo di ricerca e di un comitato di redazione composto da giornalisti e specialisti dei media.

Il Centro svolgerà la propria attività di ricerca e divulgazione attraverso seminari, webinars, convegni, presentazioni di libri, cineforum, dibattiti e altre iniziative editoriali.