Il 2 giugno come esercizio di una memoria nazionale condivisa

di Spartaco Pupo

Nel momento cruciale della ripartenza, il 2 giugno, a differenza del 25 aprile, è un osservatorio privilegiato per l’analisi dei processi di integrazione e la ricodificazione del valore unificante della nazione come pacificazione tra la storia e la politica, tra una memoria e l’altra, non senza la presa d’atto della necessità di un nuovo “cominciamento”.

Read More