L’Acropoli sfigurata e la fine della “visione romantica”

di Francesco Colafemmina

“Andiamo cimento!”. È un’espressione che i greci usano per imitare l’italiano, ma che in greco sta per “al posto della sabbia, il cemento”. Qualcosa di analogo è capitato all’Acropoli che dopo qualche millennio di ghiaia e argilla ha visto comparire nel dicembre scorso amabili passerelle di cemento armato color tortora.

Read More

Giorgia Meloni e quel “Noi” politico della destra italiana

di Francesco Colafemmina

– Il fenomeno editoriale “Io sono Giorgia” va ben al di là della solita autobiografia del leader politico, poiché ridisegna il profilo della destra che aspira a governare l’Italia nel 2023. Ma su quali basi ideali e culturali? Giorgia Meloni evoca spesso il “Noi” politico, ma sarà davvero in grado di trasferire questo “Noi” dalla mera narrazione alla costruzione comunitaria di un nuovo fenomeno politico? E con quali riferimenti culturali?      

Read More

La democrazia nacque a tutela degli interessi di una “élite” affaristica

di Alessandro Della Casa

Un libro di Francesco Colafemmina, che sarà presentato oggi pomeriggio ad Acquaviva delle Fonti, dissacra il mito del “governo del popolo” e spiega come il coinvolgimento della massa popolare nella gestione del potere, nell’Atene antica, celasse l’asservimento delle classi subalterne agli interessi di una “élite” plutocratica, demagogica e clientelare.

Read More