Passata la tempesta elettorale, soffiano i venti delle “patrie”. L’esempio della Spagna

di Giovanna Lenti

La stagione autunnale europea è iniziata con la rivendicazione della sovranità polacca su quella della comunità europea, con i comizi elettorali italiani e le convention dei partiti spagnoli. Nello scenario politico occidentale, come dimostra il caso spagnolo, la minaccia alla democrazia è rappresentato dal fantasma della “patria”, agitato dai conservatori a protezione dell’identità sovrana, è bollato dai progressisti come pericoloso ritorno al passato. Ma siamo sicuri che il principale nemico della democrazia il concetto di “patria” e non il ritorno a una ideologia “ufficiale” universalistica e omnicomprensiva sul modello totalitario?

Read More