Torna di moda l’eccezionalismo degli utopisti, un pericolo per la democrazia

di Brett Bourbon

L’oppressione è qualcosa di terribile e dobbiamo sforzarci di creare una società più giusta, ma ciò non significa che organizzare il nostro pensiero politico intorno a utopie immaginate, perché l’ideale di un mondo senza potere e senza conflitti, misto al moralismo inquisitorio e all’eccezionalismo politico, aggrava i problemi, anziché risolverli. Lo spiega sul sito di Oikos, del cui comitato scientifico fa parte, il professor Brett Bourbon, dell’Università di Dallas. Pubblichiamo il suo articolo sia in inglese che in Italiano.

Read More